Day 6 a Zante :D


Day 6


Giro in barca di ben 4 ore a bordo di Spartacus ( cruisemar ) .
Il mare non era dei migliori ma non pericoloso ( navigavamo lungo la costa ) .
La compagnia con cui abbiamo prenotato l'escursione è molto seria, infatti non ci ha permesso di scendere sulla spiaggia del Relitto proprio perchè le onde erano parecchio alte e quindi pericoloso.
Il viaggio era di 4 h e come sostituzione alla spiaggia del Relitto abbiamo fatto un'ora di sosta in una caletta vicino Xigia .

Qualche foto dalla barca ↴


Il relitto 

La felicità di vedere una delle spiagge più fotografate al mondo 


Ora vi racconto un po' la storia del relitto di Zante . . . 


Cominciamo dall’inizio: prima del 1980 – strano a dirsi – questa spiaggia non c’era. 
La zona era una sperduta baia dell’isola, nella parte nord-occidentale e da sempre i pescatori la conoscevano come l’insenatura di Agios Georgiou Sta Gremna per via del monastero li vicino. Durante il mese di Settembre del 1980 una nave di contrabbandieri, la MV Panagiotis, salpò dalle coste della Turchia con un carico di sigarette destinate al mercato nero italiano. La nave, che non aveva le carte in regola per la navigazione, destò il sospetto della Marina Militare greca che iniziò a inseguire i contrabbandieri. La sera del 1 Ottobre, date le pessime condizioni atmosferiche, l’equipaggio decise di fermarsi in prossimità della famosa baia, cercando di trovare rifugio tra le ripide scogliere di Porto Vromi con la speranza che l’oscurità notturna potesse far perdere le tracce del mercantile. 
La mattina seguente, però, la nave si era arenata in una secca e venne abbandonata dall’equipaggio in fuga dalle autorità. Gli abitanti del vicino paese di Volimes ricordano che per giorni, in seguito al naufragio, in mare si potevano trovare numerose stecche di sigarette provenienti dalla stiva del relitto.

Dopo il naufragio la risacca creata dal relitto, accumulando materiale sabbioso, ha data vita involontariamente a un luogo meraviglioso facendo venire alla luce una spiaggia bianchissima. Da allora l’insenatura è conosciuta semplicemente con il nome di Navagio, che in greco significa appunto Naufragio. Il relitto della Panagiotis è tuttora visibile.



Tornati dall'escursione abbiamo mangiato un bel piatto di maiale tipico  😍






II tappa : Tsilivi


Dopo una breve sosta in hotel, siamo andati alla scoperta dei paesi limitrofi.
Il paese si estende su una strada principale, ricca di locali, ristoranti, pub .



A parte la mega composizione ad effetto, il cocktail era anche parecchio buono a base di :
- Vodka
- sciroppo di mango
- fragola
- succo di limone
- ghiaccio



Si è fatta ora di cena così ci siamo fatti consigliare un buon locale a base di pesce.
Il ristorante era sul mare con una bella terrazza, abbiamo gustato un piatto di polpo fresco alla griglia, gamberoni e patatine.
Devo dire che non ci siamo fatti mancare nulla 😋

Ma la serata non finisce qui, vi scrivo ciò che l' 8 Agosto scrivevo sul mio diario di viaggio . . .

" Le risate arrivano dopo la cena !
Direzione " Zante " su google maps . . . 
La strada non era delle migliori, sterrata, ma fidandoci del navigatore continuiamo... 
Ci siamo trovati a bordo piscina di un resort 4* con la MACCHINA! 
I turisti ci hanno guardato malissimo, anche perchè si stava svolgendo una serata di gala, tutti eleganti e noi invece cercavamo in fretta di procedere in retromarcia sotto gli sguardi attoniti di tutti i presenti. " 😅


Tornati a Zante decidiamo, dopo la cena a base di pesce, di visitare Bochali, una carina collinetta ricca di locali carini con vista su Zante Town .






" Abbiamo della birra fredda come il cuore della vostra ex fidanzata " 😂






E il nostro VI giorno a Zante è terminato. Buona lettura 💕



Sofiss97 💖










Commenti

  1. Che posto meraviglioso! Bellissime foto! 😍

    RispondiElimina
  2. Ma quanto sei brava tesoro😍 molto ben scritto e interessantissimo, mi hai fatto venire voglia di andarci!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio scopo è quello, far innamorare la gente che legge, allora lì capisci di aver fatto un buon lavoro

      Elimina
  3. Che bellissimo posto 😍😍

    RispondiElimina
  4. Meraviglia!! MI piace moltissimo "il ritmo"in quale hai raccontato la storia! Complimenti ♥

    RispondiElimina
  5. Che bel posto, sarà stata una bellissima esperienza! =D

    RispondiElimina
  6. Posto incantevole wow, mi sono iscritta al tuo Blog se ti va passa dal mio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo mi farebbe piacere, scrivimi in email il contatto del tuo blog, cercami su ig :sofiss97

      Elimina
  7. In un sol fiato ho letto tutte le tappe... menti enfasi nel scrivere ogni post, Zante sarà assolutamente la mia prossima meta *.*

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Guida alla scoperta di Berlino e Potsdam